Come scegliere un rivestimento - Rivestimenti - Torterolo & Re - Porte Blindate


Come scegliere un rivestimento

Considerazioni tecniche per la scelta del rivestimento in legno massiccio e pantografato

La scelta di un manufatto in legno che deve essere impiegato all’esterno non può prescindere da alcune considerazioni volte a vagliarne la funzionalità e la durata nel tempo; questa valutazione riveste particolare importanza nel caso dei rivestimenti dei portoncini blindati e degli scuri blindati che, per esigenze costruttive, vengono realizzati in spessore limitato.

Sebbene la materia sia molto complessa, il rispetto di poche regole è sufficiente per individuare con ragionevole sicurezza l’essenza del legno ed il tipo di verniciatura più rispondenti ad una determinata collocazione.

 

 

Rivestimenti in legno massiccio

Legno massiccioTutte le essenze utilizzate dalla Torterolo & Re vengono essiccate riducendo l’umidità interna al 10÷12%, valore che rappresenta l’umidità di stabilizzazione del legno nel momento in cui il manufatto viene inserito nell’ambiente.
Si deve comunque tenere presente che esiste un continuo scambio di umidità tra legno ed ambiente, che si manifesta con fenomeni di allargamento e restringimento nel senso ortogonale alla venatura. Questi fenomeni si avvertono soprattutto in ambienti
particolarmente umidi e caratterizzati da forti escursioni stagionali.
Naturalmente, le conseguenze di questo scambio vengono avvertite maggiormente da rivestimenti con pannelli di larghezza marcata (porte con luce molto ampia) e, in particolar modo, dalle essenze cosiddette “dolci”, come il Pino, il Canoe Wood e, in misura minore, il Douglas. Per queste essenze si consiglia di utilizzare modelli a tre file di bugne anzichè due e di evitare l’esposizione totale agli agenti atmosferici, privilegiando collocazioni al riparo di porticati o balconi.

 

 

Rivestimenti pantografati

Legno pantografatoTutti i rivestimenti pantografati per esterni in essenza vengono realizzati con pannelli a “fibre parallele”. L’incollaggio degli strati è realizzato con collante melaminico resistente all’azione degli agenti atmosferici.
Il pannello presenta al suo interno uno strato di legno in essenza uguale a quello della facciata; la fresatura del pantografo rende visibile lo strato interno, realizzando in questo modo un risultato estetico di gradevole effetto.
La disposizione longitudinale delle fibre negli strati sottostanti a quello superficiale
contribuisce a ricreare l’effetto massello, mentre un particolare metodo di stratificazione protegge nel tempo il manufatto da crepe e spaccature.


I rivestimenti laccati sono disponibili con due diversi supporti:

 

 

La prima soluzione presenta una superficie più irregolare, ma una migliore resistenza agli agenti atmosferici.
La seconda soluzione è esteticamente più planare, ma è consigliata per installazioni più riparate.
I rivestimenti pantografati, pur non raggiungendo i livelli estetici dei pannelli in legno massiccio, offrono maggiori garanzie di stabilità e resistenza agli agenti atmosferici.

 

 

Verniciatura

La scelta del tipo di verniciatura del rivestimento si basa principalmente su valutazioni di carattere estetico e di tipo funzionale, come la durata e la frequenza di manutenzione. Poiché il primo criterio è molto soggettivo, e pertanto difficilmente indirizzabile, ci soffermeremo esclusivamente sul secondo.
Premesso che le vernici utilizzate normalmente da Torterolo & Re per i pannelli masselli o pantografati sono tutte a base acquosa, ecologiche e di lunga durata perché delle migliori qualità, è bene sottolineare che la durata di un film di vernice dipende innanzitutto dalla protezione ai raggi ultravioletti di cui gode il rivestimento.
Tale protezione può essere offerta oltre che dall’architettura della casa – tetti spioventi, porticati o altri elementi architettonici sui lati più esposti ai raggi solari – anche da una vernice ad alto contenuto di pigmenti.
I pigmenti, infatti, sono ossidi metallici che, disciolti nel film di vernice, fungono da filtro: maggiore è il contenuto di pigmenti, maggiore è la protezione offerta al film. Ovvero, quanto più colorata è la vernice, tanto più resiste nel tempo.
Le vernici pigmentate tinta noce offrono quindi una buona durata; a seguire, le vernici semi coprenti (tinta miele) con tonalità sempre più chiare, fino ad arrivare alle vernici trasparenti (al naturale) che non contengono nessun tipo di ossido metallico.
Di conseguenza, la finitura al naturale è consigliabile solo in situazioni che garantiscano al rivestimento un’ottima protezione esterna, a meno di non essere disposti ad una frequente manutenzione.
Le vernici all’acqua utilizzate da Torterolo & Re, a base di materie prime selezionate, garantiscono una protezione ed una durata all’esterno superiori a quelle dei prodotti a solvente normalmente impiegati.
La durata della protezione, che ha superato l’esame dei nostri Clienti in anni di applicazioni pratiche, è stata testata con ottimi risultati anche presso diversi istituti europei.


Sono pertanto da considerarsi normali nel corso del tempo – in quanto non imputabili a difetti del prodotto verniciante – i seguenti fenomeni:

 

 

Per preservare più a lungo il film di vernice, e quindi conservare sempre in buone condizioni il rivestimento, basta adottare semplici accorgimenti, come la pulizia annuale con acqua e sapone neutro o con prodotti specifici.

 

Non si può garantire una lunga conservazione nel tempo in caso di:

 


La Torterolo & Re garantisce la realizzazione della propria produzione a scrupolosa regola d’arte sia sotto il profilo dei criteri costruttivi, che della scelta dei materiali e del loro trattamento. Rimane comunque vero che il legno, se esposto agli agenti atmosferici, non sempre ha un comportamento ragionevolmente prevedibile; per ridurre il rischio di inconvenienti è quindi molto importante indirizzarsi verso una scelta del rivestimento che tenga conto del tipo di legno, del modello e della collocazione del portoncino.

 

Per facilitare la vostra scelta, nelle pagine che seguono ciascun rivestimento è accompagnato da un simbolo grafico che ne indica il grado di tenuta alle intemperie.

 

Legenda

 

La Torterolo & Re è comunque a Vostra disposizione per fornirvi qualsiasi ulteriore informazione e delucidazione.